Fujifilm Xt10 Prime Macchine

Un nuovo approccio alla scelta della prima macchina fotografica da acquistare.

E’ molto difficile darvi un consiglio sulla tipologia della macchina fotografica da acquistare all’inizio, soprattutto perché in genere l’acquisto precede l’esperienza del fotografare.

Non esiste una macchina, una marca, una tipologia che possa essere valida per qualsiasi persona che si avvicina alla fotografia, proprio per il fatto che le persone amano generi diversi di soggetti da fotografare, ma soprattutto perchè all’inizio non  sappiamo se nascerà una passione oppure uno svago temporaneo.

Tant’è che le marche Nikon, Canon, Fujifilm, Sony, Sigma e gli altri prestigiose aziende sottolineano le caratteristiche migliori dei propri modelli contribuendo a creare una grande confusione a chi si avvicina all’acquisto per la prima volta.

macchina fotografica per iniziare macchine mirrorless vantaggi

Le domande aumentano in proporzione alla curiosità di chi si avvicina ai blogs ed ai forum dove si scontrano vere e proprie orde di fotografi, alcuni completamente a favore di certi marchi, altri che cercano un po’ di essere maggiormente imparziali nel giudizio, mescolandosi cosi’ pareri di esperti del settore ma anche di perfetti incompetenti.

Quindi le domande sono sempre le stesse: reflex o mirrorless, nikon o canon ( e perchè no Sony e Fujifilm allora…!), teleobbiettivo o grandangolo, mirino elettronico o mirino ottico, tropicalizzata o non tropicalizzata, per poi passare per la classica domanda sui megapixel:

di quanti megapixel avrò bisogno?

A volte l’acquisto risponde piu’ ad esigenze emotive che ad un giudizio di razionalità ed è un sacrosanto diritto!

Un buon consiglio allora  è acquistare la macchina fotografica che ci piace di più a pelle prima di tutto.

Quali sono le domande allora che dovremmo porci prima dell’acquisto, quali i criteri, qual’è la strada giusta per imparare a fotografare?

la risposta è fare un corso di fotografia prima di tutto,  (esistono delle scuole di fotografia a Venezia , Bologna, Roma  che magari hanno in dotazione qualche macchina fotografica)

la prima domanda da farci sarà allora sul nostro carattere …

“siamo veramente interessati ad imparare come realizzare immagini migliori? andiamo a visitare mostre fotografiche? leggiamo di fotografia?(non solo riviste da edicola!) siamo disposti a portare un po’ di peso in più nel bagaglio dei nostri viaggi o delle nostre domeniche?”

Se la risposta è si allora meglio scegliere una reflex, che ci consente di abbinare una grande gamma di obbiettivi adatti alla fotografia di viaggio /naturalistica/ ritrattistica e per tutti i generi immaginabili di fotografia..

Se invece non abbiamo voglia di avere un ingombro rilevante, se preferiamo la fotografia di strada, di ritratto e street photography, se il nostro è un interesse come tanti , assieme al tennis, il calcetto, lo yoga e la palestra e poi a fotografare si andrà solo una volta ogni tanto meglio orientarsi verso una mirrorless

Ovvero macchina fotografica senza specchio (tipico delle reflex) che ha il vantaggio appunto di consentire all’apparecchio fotografico di avere meno volume, e quindi meno peso.

Ed allora potrebbe sorgere il dubbio , mirrorless con obbiettivi intercambiabili oppure ad ottica unica?

Ad esempio la Stylus One Olympus ad un prezzo ragionevole vi da obbiettivo da grandangolo a teleobbiettivo ad un prezzo ragionevole, poco peso e grandi performances

 

stylus one olympus

guarda il prezzo nel link qui sotto su amazon:

Per le mirrorless ad ottica intercambiabile invece datevi uno sguardo alla nuova Fujifilm xt10:

fujifilm-xt10 prime macchine

Qui il link dela xt10 per verificare il prezzo ed acquistarla:

 

 

 

Le mirrorless hanno  il difetto di avere il mirino elettronico cioè l’immagine che si vede  è elettronica e non l’immagine con i fotoni reali della luce che colpiscono lo specchio interno e la fanno arrivare al mirino appunto di tipo ottico attraverso ad una lente come avviene quando guardiamo ad esempio dentro ad un cannocchiale ad esempio…

Qualcuno potrebbe obbiettare: ” Ed allora?” e in realtà la differenza c’è ad esempio nell’utilizzo con poca luce.

Quindi se non vogliamo portare troppo peso a discapito di maggior affidabilità e completezza allora il consiglio è orientarsi verso macchine fotografiche mirrorless!

Attenzione però a non prenderci troppo alla lettera infatti esistono delle macchine fotografiche mirrorless che costano piu’ del budget che per consuetudine rimane attorno ai 500 – 700€ per chi inizia e si approccia al primo acquisto, che sono in tutto e per tutto da paragonare alle reflex in quanto a prestazioni ( costano da 1200€ in su, marchi Fujifilm  e Sony con mirino ottico/elettronico) e sono fantastiche!

Un’altra domanda tipica è poi questa : “tropicalizzata o non tropicalizzata?” che è una domanda che ha senso se viaggiate tanto in posti umidi e se le vostre sessioni fotografiche si estendono nella notte a lungo con cavalletto a fotografare la scia delle stelle, ma…sapete farlo?

Se preferite stare sul divano e fotografare di domenica non è necessaria la tropicalizzazione! Se invece state volentieri all’umido di notte  a fotografare le stelle allora meglio i sistemi reflex!

Meglio mirrorless se facciamo fotografia di strada, per il minor peso e volume hanno quindi un impatto più morbido sui soggetti che fotografiamo (non ci considerano dei marziani con l’ultimo modello di reflex che noi gli pianteremo in faccia).

Ed i megapixel ? quanti ne servono? dipende quante stampe realizzerai, e di che dimensione … fino al 30×40 cm anche 5 mega possono bastare. Ma quante stampe hai fatto negli ultimi anni? due, tre? Non fasciamoci la testa con i megapixel ci sono molte altre caratteristiche del sensore che possono essere prese di mira ma all’inizio sono differenze che non si capiscono proprio perchè non sappiamo ancora fotografare.

Per valutare le performances di ogni macchina fotografica ci vengono in aiuto siti specializzati in comparazione sia per i corpi macchina che per gli obbiettivi e le lenti (dove guarderebbe un esperto pero’ che capisce concetti come gamma dinamica, nitidezza dell’obbiettivo di un tutta la superficie dell’inquadratura, perdita di luminosità ai lati, distorsione ottica, profondità colore).

siti specializzati per comparazione

 

Ma il nostro secondo miglior consiglio rimane questo: “compra una macchina che ti consente di imparare! ” perchè se la passione cresce tanto la dovrai cambiare dopo già due anni (dipende da quanto in fretta ti accorgerai dei limiti delle immagini prodotte dalla tua macchina).

quale macchina fotografica acquistare per iniziare